Itinerari dell’acqua: Terme di San Filippo!

Itinerari dell’acqua: Terme di San Filippo!

Lasciatevi guidare lungo i meravigliosi sentieri dell’acqua, immersi in una natura ancora incontaminata. Nella splendida zona delle terme di San Filippo, un’oasi verde, in Val d’Orcia, alle pendici del monte Amiata, vulcano spento da cui originano le acque cristalline di questo angolo di paradiso, dove confluiscono diverse sorgenti di acqua calda che si raccolgono in vasche, tra suggestive formazioni calcaree.

Alcuni cenni storici sulle origini del luogo

Noto sin dall’antichità, l’origine romana dell’insediamento é testimoniata dal ritrovamento di una bella necropoli, la cui costruzione è attribuita e datata tra il I e il II secolo dopo Cristo. Siamo nella provincia di Siena, e il luogo era conosciuto per aver ospitato personalità celebri, come Lorenzo dei Medici e il Granduca Ferdinando II, sicuri dell’efficacia terapeutica di queste calde acque termali.
Il nome delle fonti é legato, nella leggenda, alle vicende di Filippo Benizi, ( 1233 -1285 ) canonizzato da papa Clemente X nell’aprile del 1671. Egli, proprio qui, alle pendici del Monte Amiata, nel 1269, durante il conclave che si celebrò a Viterbo per nominare il successore di papa Clemente IV, si rifugiò per sfuggire ad una possibile elezione, di cui non si riteneva degno. (BUCA del ROMITO S. FILIPPO BENIZI). Luogo conteso tra più casati tra il Medioevo e il Rinascimento, le Terme furono sottratte al degrado del tempo e restaurate proprio dalla famiglia dei Medici che, intorno al 1566, le riscattarono e le annessero ai propri possedimenti.

Sentieri naturalistici e calde fonti termali

In un bosco straordinario, incontaminato, attraverso un sentiero che si snoda dolcemente, nell’ombra fitta delle querce e dei cerri, giungerete in un luogo quasi magico, prodigioso, accompagnati dal mormorio delle acque che sgorgano caldissime e che si adagiano in belle vasche di acqua cristallina, tra gradini di pietra calcarea che si susseguano a piccole cascate e torrentelli.
Un naturale idromassaggio immersi in una natura intatta, nella quiete e nel silenzio del bosco, qui troverete al contempo relax ed energia, all’ombra di suggestive formazioni calcaree bianchissime, immacolate, tra cui la famosa Balena Bianca, immersi tra i vapori acquei, tra sentieri naturalistici inviolati, dove ascoltare, tra il fruscio dei rami, i richiami degli uccelli. Portate con voi scarpe di gomma per fare il bagno ed avere maggiore aderenza sulle rocce, un comodo accappatoio e scarpe comode per il percorso nel bosco!

Caratteristiche terapeutiche delle acque

Le acque termali sono distinte, in base alla composizione chimica, come solfureo-solfate-bicarbonate ipertermali, scaturiscono difatti ad una temperatura rilevata di 52°C, sono consigliate nella cura e nella prevenzione delle patologie a carico dell’apparato neuro-osteo-articolare e muscolare, nelle patologie otorinolaringoiatriche , respiratorie e dermatologiche.

Author description

Teresa

About the author:Sono psicologa e vivo in Toscana da alcuni anni tra le dolci e verdi colline , in questi luoghi pieni di storia, di arte e cultura

No comments yet.

Leave a reply

Reset all fields